domenica 30 settembre 2012

Il prossimo appuntamento è con... la paura!

Miedo: presentiamo l'Antologia

SABATO 6 OTTOBRE ORE 18,30
PALAZZO CIVICO DELLE ARTI
Via Pisacane (zona porto) Agropoli (SA)

Ecco l’elenco completo degli autori inseriti:

Giovanni Altieri
Silvia Angeli
Federica Andruccioli
Marta Arrizza
Luisiana Babusci
Cettina Barbera
Marta Bardi
Paolo Bartolozzi
Solidea Basso
Maria Cristina Biasoli
Adele Belviso
Francesco Billeci
Mara Bomben
Elisa Bonifazio
Andrea Borrelli
Samuele Bovini
Elisabetta Buiat
Claudio Buonocore
Patrizia Cantarella
Chiara Casaretti
Veronica Cecaro
Antonio Chisari
Isaac Ciocca
Silvia Conforti
Maria Gabriella Conti
Beatrice Contili
Roberta Coppolino
Martina Crapanzano
Cresy Crescenza
Elisabetta Crisponi
Stefania Cruciani
Mariarita Cupersito
Carla de Falco
Rossana De Grisantis
Mirta De Riz
Alessandra De Santi
Giovanna De Vita
Caterina Di Cesare
Sergio di Girolamo
Fabio Dentale
Roberta Eman
Sara Fantini
Enza Faranda
Marina Fedele
Teresa Ferri
Carmela Forlenza
Francesco Grauso
Antonella Iacoli
Sara Incutti
Mariateresa La Porta
Giada La Rocca
Rebecca Lena
Anna Rita Lisco
Rosalia Maria Lo Bue
Maria Grazia Lupetti
Maia
Rodolfo Marchesi
Franco Martino
Giuseppina Mazzeo
Ivano Mingotti
Maria Montalto
Raffaele Montefusco
Guido Morichetti
Raffaella Munno
Joe Natta
Pedro Niaupari Cardenas
Desolina Neboli
Antonio Nicolò
Daniela Nicolò
Laura Novelli
Valentina Panarella
Giacinto Panella
Manuel Paolino
Carlo Parente
Eva Parenti
Alessandro Pedretta
Simone Pelatti
Annamaria Perrotta
Stefano Perrotta
Gabriella Pison
Selenia Prestianni
Aniello Primiano
Matteo Quaglia
Niva Ragazzi
Milena Rega
Elisa Rigonelli
Armando Romano
Silvio Rosati
Angelo Rosselli
Stefano Rossi
Alfonso Rotunno
Alessandro Ruberi
Domenico Ruggiero
Maria Teresa Sacco
Deborah Luna Santarelli
Sara Secco
Luca Selvatici
Mirsen Shparthi
Ilirjana Sokolaj
Assunta Spedicato
Roberta Spigolon
Giulia Stefanini
Alessandro Terzi
Valentina Turcutto
Francesca Usardi
Laura Vallino
Laura Vargiu
Maria Antonietta Vargiu
Emilia Vento
Lucia Volpi
Fabian Von der Nebel
Zarathustra
Giorgio Zatta
Ferigo Zeno

Hanno arricchito l'antologia le relazioni di 
Lucia Capo
Giuseppe Salzano
Antonio Capano
don Marcello Stanzione
Pasquale Giuliani Mazzei

Copertina d'Autore di
Saverio Caiazzo 


Festival Diffuso della Lettura a Voce Alta: le foto



Il «Festival Diffuso della Lettura a Voce Alta», che si è tenuto ieri pomeriggio al Palazzo Civico delle Arti ad Agropoli (SA), ha regalato ai presenti tanti momenti di piacevolezza, di intensa poesia, di spunti di riflessione… Il tema scelto, «Angeli, Amore e Poesia» ha sollecitato tutti gli intervenuti. la manifestazione si è svolta nell’ambito della rassegna internazionale  «Leggevamo Quattro Libri al Bar – Lettori Cercasi» (www.vivereconlentezza.it).
Un particolare ringraziamento va ad Annamaria Perrotta, Gisella Albano, Angela Furcas, Raffaella Munno, Iolanda Stellato, Milena Esposito, Arcangela Contessa, Ermanno Crescenzi e Concetta Onesti, che hanno letto le loro poesie.
L’accompagnamento musicale, sicuramente particolare e originale, è stato il fischio di Ermanno Crescenzi.
Nella giornata dedicata agli Arcangeli, I tre relatori hanno approfondito vari aspetti legati alle loro immagini; si ringraziano il dottor Antonio Capano («Gli Arcangeli»), la dottoressa Marisa Russo («San Michele Arcangelo: importanza del messaggio visivo e dei simboli») e la dottoressa Antonella Nigro («La bellezza perduta: anomalie iconografiche della figura diabolica dopo la caduta della Grazia»).
Sabato prossimo, sempre al Palazzo Civico delle Arti e sempre alle ore 18,30, «Gli Occhi di Argo» presenterà l’Antologia «Miedo – Gli Occhi della Paura».
Ecco le foto dell’incontro di ieri.

































La domenica di Angela Furcas



Ho  un  sogno…
Tutte le Arti hanno matrice divina e il loro prodursi è una necessità inderogabile, perché l’impulso a creare, quando non genera mondi nuovi, brucia quelli esistenti o comunque li logora e origina disagi, malattie o depressioni.
L’Arte può guidarci, trasformarci e guarirci, perché conosce le vie dell’immortalità.
L’Arte è dono dello Spirito Santo, fare Arte è ufficio divino: veniamo sollevati da creature a creatori, ad insufflare vita nella materia. L’anima nasce per fare corpo con la materia.
Dovremmo dedicare più tempo all’Arte, nella ricerca di una crescente perfezione: l’Uomo è un essere infinitamente perfettibile, nemmeno la Morte porrà fine a questa facoltà spirituale.
Ho un sogno: che gli Artisti possano dedicare tutto il loro tempo all’Arte e siano sollevati dalle incombenze quotidiane per vivere pienamente la loro vocazione.
Forse un giorno nasceranno i CONVENTI DELL’ARTE, dove creare sarà adorare l’Unico Artefice dei nostri talenti.
Forse si formeranno della CAROVANE  DI  PIONIERI DELL’ARTE, pellegrini sul sentiero della creatività, che lasceranno le loro case in cerca dell’ispirazione e le loro opere saranno veicolo di amore e di pace tra gli uomini e il loro respiro si fonderà con quello della terra e del cielo nella profonda unità delle radici comuni e germoglierà liberamente in una primavera senza fine.
Facciamo in modo da non essere tagliati fuori da questi benefici. Scegliamo di essere creatori di opere che parlino di noi a quelli che verranno, estendiamo la nostra voce oltre lo spazio e il tempo che contengono l’immagine transitoria del nostro essere: l’immortalità comincia dal gesto creativo e tutte le forme  in attesa di essere liberate ci verranno incontro, tutte le parole apriranno finestre sulle nostre vie e miriadi di mani scenderanno in piazza per stringere le nostre, in un museo a cielo aperto, in un tempo d’indicibile gloria.
Solo l’Artista esperimenta che il “SII” è universalmente presente, perpetuamente attivo, inciso in ogni atomo, nell’intramontabile sorgenza dell’essere da se stesso.
Restiamo in questa impalpabile atmosfera, uniti da questi pensieri, venuti per noi, da soli, dalle superne magioni dello spirito a rinfocolare i legami antichi di un’amicizia senza principio e senza fine.
                                                                                                           
Angela Furcas

Li, 30-09-2012

Settembre Culturale ad Agropoli (SA): ultimo appuntamento


In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, presentazione del volume: 
Le torri costiere della Provincia di Salerno
di Lorenzo Santoro

Interventi di:
Antonio Capano 
archeologo
 Gennaro Miccio 
Soprintendente BAP Province di Salerno e d Avellino
Giovanni Villani
 Soprintendenza BAP

Castello di Agropoli
Domenica 30 settembre
ore 19,00

Il cielo in una Stronza

Meglio Stronze che Male Accompagnate



Vogliamo dare un forte messaggio a uomini e donne, desideriamo scatenare le donne dall'essere solo considerate in relazione agli uomini.

Basta con la donna madre figlia o sorella

Basta!

Noi vogliamo la donna libera di essere come è, non in relazione all'uomo né vogliamo l'uomo in relazione alla donna: un uomo padre figlio fratello.

Da sei anni lavoriamo per combattere con l'arma sottilissima dell'umorismo questa condizione relazionale.
Noi non siamo contro la coppia, la famiglia o l'amore: abbiamo rispetto per i sentimenti tutti, desideriamo però liberare gli esseri umani dagli stereotipi.
Da anni molti scrittori si sono dedicati all'argomento da noi proposto scrivendo mini racconti umoristici d'amore e disamore dedicati alla stronza.
Vogliamo ringraziarli: questi uomini e queste donne col sorriso liberano da etichette l'infinito cosmo dell'amore incondizionato!

IL CIELO IN UNA STRONZA 

Clikka qui!