martedì 31 maggio 2016

Le poesie vincitrici del Concorso Keramos: i nomi


Ecco le dodici poesie e i nomi delle autrici e degli autori vincitori della Sesta Edizione del Concorso Nazionale per poesie brevi “KERAMOS”,  organizzato dall’Associazione Artistico-letteraria “Gli Occhi di Argo” in collaborazione con il centro d’Arte “Guida”.
La manifestazione gode del Patrocinio del Comune di Agropoli (SA).
Anche quest’anno un pannello in ceramica artistica, realizzato appositamente dal Maestro Antonio Guida, riporterà queste bellissime poesie vincitrici e sarà installato in modo permanente presso la zona panoramica di Via Carmine Rossi, adiacente il centro storico di Agropoli e luogo bellissimo affacciato sul mare.
Grazie di cuore a tutti i poeti che hanno partecipato a questa edizione, testimoniando ancora una volta l’alta qualità della poesia italiana contemporanea. Anno dopo anno, il Concorso KERAMOS “porta la poesia” al lettore, al viandante in uno dei luoghi più romantici del Cilento.
Desideriamo ringraziare la Giuria composta da Monica Fiorentino  - Francesco Billeci  - Silvia Mentasti  - Ermanno Crescenzi - Rosa Leone  - Patrizia Chini  - Claudio Alciator  - Lia Lo Bue  - Rosy Gallace - Gabriella Franceschini  - Sara Comuzzo  - Tiziana Monari  - Elena Piccinini  - Anna Giordano  - Zeno Ferigo  - Giulia Stefanini  - Gabriella Pison  - Giuseppe Salzano  - Anita Tiziana Laura Napolitano  - Stefania Zambelli  - Maria Rosaria Schimid  - Piero Baroni  - Maria Carmela Chiarelli  - Angela Nese  - Maria Teresa Sacco  - Marilina Di Domenico  - Enrico Barigazzi:  - Riccardo Carli Ballola - Davide Benincasa - Angela Ambrosini - Arcangela Contessa - Assunta Spedicato - Giacomo Ferrari.
Vi ricordiamo che la manifestazione finale si terrà sabato 18 giugno alle ore 18:30 presso il Castello di Agropoli.
La serata sarà dedicata al pittore Maestro Andrea Guida, recentemente scomparso.





STELLA DI SABBIA
Stanotte il  mare culla
sogni infranti di naviganti
dai volti rugosi e stanchi -
braci ardenti gli occhi di lacrime
arsi da una stella di sabbia
(Poesia in metrica 79899)
Eufemia Griffo


THALASSA
La notte ricama nel cielo
merletti di luce.
Troppo lontane le stelle,
ascoltano canti di popoli
smarriti, tra ondate di spuma.
Un tuffo di raggi nel mare.
Il cammino degli uomini soli
si veste di luce.
Annamaria Perrotta


TERRA  MADRE
Argille  pregne  d’ acqua
da  mani  sapienti plasmate,
flessuose  su  tornî  vivaci,
forti  ai  bagliori  del  forno,
si  fan  vaso  per  semi  futuri.
Terre  feconde  e  frementi,
penetrate  da  erpici  e  aratri,
si  fan  grembo  ai semi  riposti.
Marco B. Cosma Vinci



MATER MEDITERRANEA
Stillano miele
i tuoi seni d’ulivo e ginestra
e il tuo ventre fecondo
- culla d’ataviche unioni -
germoglia promesse millenarie
nel sacro silenzio
che scioglie preghiere e vagiti…
Carla Maria Casula 

Ancor prima delle maree
e d'ogni vento rapido e nascosto
correvi sulla mia superficie
di limpida acqua
ed era la Luna a morire nel mare
e il mare a rincorrere la luna.
Fulvio Fapanni


A-MARE
Fu… la mia prima volta

ad occhi chiusi, a distanza
ne percepii l’odore
poi lo vidi, lo sfiorai
ne respirai l’anima

abbraccio d’ immensa azzurrità

e… perdutamente
m’innamorai del mare.
Therry Ferrari


IL SEGRETO
Luna
che rendi magica la notte
accoccolata
sul filo invisibile del tempo
non rimanere ancorata alle stelle:
regalaci sogni… speranze
e svelaci, in un sussurro,
il segreto della felicità.
Carmela Orefice


ALLA LUNA
Taci sapiente Luna,
riflessa nell’onda vibrante.
Mira gli amanti e
custodiscine il segreto.

Sfiora la pelle nuda col tuo pallido raggio
e carezzane gli  sguardi

E per ogni vero amore, oh Luna, accendi
una stella in questa buia notte.
Lucrezia Lenti


COME UNA SIRENA
Così ti ho guardato
ho guardato dritto oltre quella linea d’orizzonte
oltre queste onde,
oltre questo abisso che ispira la mia libertà…
Così mi sono specchiata nei fondali limpidi e cristallini
delle tue acque…
E parlando alla luna
ho capito di essere una tua creatura.                                          
Ivana Leone



NOTTE ESTIVA
Frecce di fulmini nel mare
illuminano le onde d’argento
in aiuto alla luna a far luce,
le fiaccole sfavillati si aprono a stella
dalla fiamma che crepita il legno.
In questa notte estiva non c’è solitudine
sotto il cielo che ci accomuna
e ci fa da tenda.
Marise Gallo


LUNA CILENTANA
Ancora soave con il tuo manto leggiadro
incanti la notte di un giorno trascorso
il tuo mar ti abbraccia,ti stringe con sé
si tinge di blu e non ti lascia più...
Come il faro lì sulla vecchia rupe
disegni d'argento la strada
a noi pescatori di sogni,
aspettando l'aurora tra stelle cadenti.
Luigi Di Mieri


LEI E IL MARE
Fossi pietra levigata dai flutti
sarei confuso dal salmastro
mitigato del roseto della tua pelle,
mentre crei maree ai miei sogni.
Desidererei bruciare come condannato in un rifugio di sale
prima che i riflessi riescano a rapirti;
ignorerei anche la fanciullezza di ogni orizzonte,
e baratterei la mia eternità con un attimo dei tuoi occhi.
Giuseppe Iaccarino Carrano

-----------------


Visita la pagina della Casa editrice





lunedì 30 maggio 2016

Keramos 2016 scegli la più bella

Gentilissime e gentilissimi,
per la prima volta proponiamo un sondaggio per le poesie vincitrici del Concorso KERAMOS.
Partecipare è semplicissimo: basta spuntare dalla colonna laterale destra il numero corrispondente alla poesia (ancora anonima) sotto la scritta "Keramos Poesia su ceramica - Scegli la più bella" e cliccare su VOTO". Le poesie anonime le trovate in fondo a questo post.
Si può votare fino al 31 maggio alle ore 20:00, quindi siate velocissimi e invitate anche i vostri amici e le vostre amiche a votare.
Tutte le poesie riportate sono a pari titolo le vincitrici del Concorso Keramos 2016, il sondaggio mira esclusivamente a fornire un'ulteriore occasione di condivisione, divulgazione e lettura delle poesie vincitrici.
Ringraziamo i partecipanti e le partecipanti.
Qui di seguito riportiamo tutti i nomi dei componenti della Giuria che ringraziamo sentitamente per il lavoro di selezione.
Sappiamo che non è stato facile scegliere perché le poesie erano tutte veramente molto molto belle.

La Giuria era così composta: Monica Fiorentino  - Francesco Billeci  - Silvia Mentasti  - Ermanno Crescenzi - Rosa Leone  - Patrizia Chini  - Claudio Alciator  - Lia Lo Bue  - Rosy Gallace - Gabriella Franceschini  - Sara Comuzzo  - Tiziana Monari  - Elena Piccinini  - Anna Giordano  - Zeno Ferigo  - Giulia Stefanini  - Gabriella Pison  - Giuseppe Salzano  - Anita Tiziana Laura Napolitano  - Stefania Zambelli  - Maria Rosaria Schimid  - Piero Baroni  - Maria Carmela Chiarelli  - Angela Nese  - Maria Teresa Sacco  - Marilina Di Domenico  - Enrico Barigazzi:  - Riccardo Carli Ballola - Davide Benincasa - Angela Ambrosini - Arcangela Contessa - Assunta Spedicato - Giacomo Ferrari.

Martedì saranno resi noti i nomi dei poeti e delle poetesse delle liriche vincitrici.
La cerimonia conclusiva si svolgerà ad Agropoli (SA) presso il Castello Aragonese, sabato 18 giugno alle ore 18:30.
Siete invitati a partecipare.
Un grazie va veramente a tutti coloro che hanno partecipato e reso Keramos un Grande Concorso Nazionale.
Grazie!
Qui potere leggere il bando del Concorso che potrà aiutarvi nella scelta della poesia più bella. 
Di seguito tutte le liriche.




1 Mater Mediterranea

Stillano miele
i tuoi seni d’ulivo e ginestra
e il tuo ventre fecondo
- culla d’ataviche unioni -
germoglia promesse millenarie
nel sacro silenzio
che scioglie preghiere e vagiti…


-------------

2 “Stella di sabbia” – Poesia in metrica 79899

Stanotte il  mare culla
sogni infranti di naviganti
dai volti rugosi e stanchi -
braci ardenti gli occhi di lacrime
arsi da una stella di sabbia


------------------


3 Thalassa

La notte ricama nel cielo
merletti di luce.
Troppo lontane le stelle,
ascoltano canti di popoli
smarriti, tra ondate di spuma.
Un tuffo di raggi nel mare.
Il cammino degli uomini soli
si veste di luce.




-------------

4 TERRA  MADRE
Argille  pregne  d’ acqua
da  mani  sapienti plasmate,
flessuose  su  tornî  vivaci,
forti  ai  bagliori  del  forno,
si  fan  vaso  per  semi  futuri.
Terre  feconde  e  frementi,
penetrate  da  erpici  e  aratri,
si  fan  grembo  ai semi  riposti.


------------

5
Ancor prima delle maree
e d'ogni vento rapido e nascosto
correvi sulla mia superficie
di limpida acqua
ed era la Luna a morire nel mare
e il mare a rincorrere la luna.


---------------

6 A-MARE

Fu… la mia prima volta

ad occhi chiusi, a distanza
ne percepii l’odore
poi lo vidi, lo sfiorai
ne respirai l’anima

abbraccio d’ immensa azzurrità

e… perdutamente
m’innamorai del mare.


---------------------


7 ALLA LUNA

Taci sapiente Luna,
riflessa nell’onda vibrante.
Mira gli amanti e
custodiscine il segreto.

Sfiora la pelle nuda col tuo pallido raggio
e carezzane gli  sguardi

E per ogni vero amore, oh Luna, accendi
una stella in questa buia notte.


--------------


8 Notte estiva

Frecce di fulmini nel mare
illuminano le onde d’argento
in aiuto alla luna a far luce,
le fiaccole sfavillati si aprono a stella
dalla fiamma che crepita il legno.
In questa notte estiva non c’è solitudine
sotto il cielo che ci accomuna
e ci fa da tenda.



---------------------

9 "LUNA CILENTANA"

Ancora soave con il tuo manto leggiadro
incanti la notte di un giorno trascorso
il tuo mar ti abbraccia,ti stringe con sé
si tinge di blu e non ti lascia più...
Come il faro lì sulla vecchia rupe
disegni d'argento la strada
a noi pescatori di sogni,
aspettando l'aurora tra stelle cadenti.


-------------------

10 LEI E IL MARE

Fossi pietra levigata dai flutti
sarei confuso dal salmastro
mitigato del roseto della tua pelle,
mentre crei maree ai miei sogni.
Desidererei bruciare come condannato in un rifugio di sale
prima che i riflessi riescano a rapirti;
ignorerei anche la fanciullezza di ogni orizzonte,
e baratterei la mia eternità con un attimo dei tuoi occhi.


-------------------


11 IL SEGRETO

Luna
che rendi magica la notte
accoccolata
sul filo invisibile del tempo
non rimanere ancorata alle stelle:
regalaci sogni… speranze
e svelaci, in un sussurro,
il segreto della felicità.


------------------

12 Come una sirena

Così ti ho guardato
ho guardato dritto oltre quella linea d’orizzonte
oltre queste onde,
oltre questo abisso che ispira la mia libertà…
Così mi sono specchiata nei fondali limpidi e cristallini
delle tue acque…
E parlando alla luna
ho capito di essere una tua creatura.   

-----------------     

Visita la pagina della casa editrice                                      
                                                                                           

sabato 28 maggio 2016

Giuseppe Milite e Gennaro Amato al Serenella: le foto

L'ultima presentazione di maggio della Rassegna "Storie di Sera al Serenella", che si sta svolgendo presso il Bar Serenella ad Agropoli, ha visto la presentazione dell'affascinante testo "Bellezza", scritto a quattro mani da Giuseppe Milite (autore dei versi) e Gennaro Amato (autore dei testi in prosa).
Milena Esposito ha presentato la serata, mentre l'attrice Biancarosa Di Ruocco ha letto alcuni brani scelti.
Vi ricordiamo che il libro è sempre in vendita presso la libreria indipendente L'ArgoLibro, ad Agropoli in Viale Lazio 16 (zona sud, adiac. Via Salvo D'Acquisto, infoline 3395876415).
Ecco le foto dell'incontro.























venerdì 27 maggio 2016

Maddalena De Leo ad Agropoli: le foto

Sabato scorso la libreria indipendente L'ARGOLIBRO ad Agropoli ha presentato "Storie di Geni e di Fate", la prestigiosa pubblicazione Edizioni L'ArgoLibro curata dalla Professoressa Maddalena De Leo e comprendente ben tre racconti giovanili di Charlotte Brontë non ancora pubblicati in Italia.
Cliccate qui per leggere la pagina dedicata all'opera, contiene tutte le info anche per l'acquisto on line. Naturalmente il libro è sempre disponibile anche presso la libreria L'ARGOLIBRO ad Agropoli.
Ecco le foto dell'incontro. Oltre alla Professoressa De Leo, un particolare ringraziamento va a Milena Esposito e a Angela D'Angelo.
















martedì 24 maggio 2016

La nuova presentazione di Ivana Leone a Salerno

Eppure ci avevo creduto:
avevo creduto alla sincerità
che a volte si nasconde vergognosa
dietro ad un velo d’avorio.


IVANA LEONE
ANIMA E FOLLIA
Edizioni L'ArgoLibro

Presentazione
Venerdì 27 maggio ore 18:00

A cura di
Milena Esposito


Libreria Imagine's Book (ex Guida)
Corso Garibaldi, 142 - SALERNO

lunedì 23 maggio 2016

Roberto Ritondale al Serenella: le foto

Come si vivrebbe in un mondo in cui è stato proibito l'uso della carta? A questa domanda, "strana" solo apparentemente, risponde l'originale e avvincente romanzo "Sotto un cielo di carta" di Roberto Ritondale, presentato giovedì scorso nell'ambito della Rassegna "Storie di Sera al Serenella" presso il Bar Serenella ad Agropoli.
Ecco le foto dell'incontro. Vi ricordiamo che il romanzo è sempre in vendita presso la Libreria L'ArgoLibro, ad Agropoli in Viale Lazio 16, infoline 3395876415.








La "Bellezza" di Milite e Amato al Serenella

Rassegna
STORIE DI SERA AL SERENELLA


Presentazione
Mercoledì 25 maggio ore 20:00

BELLEZZA
di
Giuseppe Milite
e
Gennaro Amato

Un incontro sorprendente e appassionante tra poesia e prosa...

Letture a cura di
Biancarosa Di Ruocco

Appuntamento al 
Bar Serenella
Lungomare San Marco, 140
Agropoli (SA)
Ingresso libero


mercoledì 18 maggio 2016

"La savana": la recensione di Maria Rosaria Verrone



Ecco la recensione che la Professoressa Maria Rosaria Verrone ha scritto in occasione della presentazione del romanzo "La savana" di Andrea Cosentino, sabato 14 maggio presso la libreria L'ArgoLibro ad Agropoli.
Cliccate qui per vedere le foto dell'incontro.

Andrea Cosentino, autore dell’ opera LA SAVANA, ha vissuto e vive questa esperienza di scrittore in modo emozionante e travolgente proprio come  deve essere quando l’attività creativa ti prende, ti possiede! Sarà anche per questo che, nonostante sia la prima esperienza, si rileva un ottimo narratore dotato di una fervida fantasia. Un bravo scrittore deve saper entrare nel cuore e nella mente dei suoi personaggi, creare uno stile proprio, personale, scorrevole, uno stile che deve eccitare, stimolare, incuriosire, Andrea Cosentino è riuscito benissimo nell’intento. Attraverso una trama avvincente, le inquietanti e disperate atmosfere, il mistero, il coinvolgimento emotivo, l’espediente della tensione continua e costante che deriva dalla  suspense, tutte caratteristiche tipiche del romanzo thriller  poliziesco a sfondo psicologico, il lettore viene coinvolto e si rende partecipe degli avvenimenti narrati senza alcun calo dell’attenzione.  Eccezionale la descrizione delle scene di azione come pure l’analisi  introspettiva dei protagonisti tormentati dalla loro complessa mente umana e la preferenza va in modo particolare all’indagine di quelle misteriose coincidenze che determinano eventi miracolosi e inspiegabili. Esamina inoltre, in modo approfondito, i meandri della giungla  sociale in cui viviamo, difatti ben appropriato  il titolo “La savana”, luogo impervio dove gli artigli sono sempre sfoderati, la battaglia ha inizio in ogni momento della giornata, vita e morte che si incontrano, predatori e prede in costante lotta  cercando disperatamente di sopravvivere. Tuttavia, leggendo questo avvincente libro, si evidenzia un messaggio bello, importante che apre uno spiraglio di luce e ci invita a sperare: è quello dato dalla forza dell’amore, unico e solo valore che trionfa, dà senso alla vita, fa superare le difficoltà, nobilita la persona, arricchisce la nostra limitata esperienza individuale, rende l’esistenza una meravigliosa avventura. Sicuramente Andrea ci farà riflettere e, senza ombra di dubbio, avendo una passione autentica per la scrittura, una passione cullata da tempo ed esplosa con una forza come un fiume in piena , in un prossimo futuro sentirà di nuovo l’esigenza di trasferire il proprio ricco universo interiore in nuove pagine vibranti e avvincenti.  
                                                           Maria Rosaria Verrone    

                                                                                                                                                                                                                                                                                          

Roberto Ritondale a "Storie di Sera al Serenella"

Vi siete mai domandati come sarebbe un mondo senza carta?...

Rassegna
Storie di Sera al Serenella

Giovedì 19 maggio ore 19:30
Bar Serenella
Lungomare San Marco, 140
Agropoli (SA)



Roberto Ritondale
SOTTO UN CIELO DI CARTA
Leone Editore

Presentazione a cura della
Dottoressa Paola Desiderio

un articolo dedicato

Ingresso libero