sabato 31 marzo 2012

Presentazione di “Pellegrini di Cristo”: le foto


Si è tenuta ieri pomeriggio, nel Centro Sociale Polifunzionale “Aniello Giuliano” a Sessa Cilento, l’interessante presentazione del volume “Pellegrini di Cristo – Confraternite nella diocesi di Vallo della Lucania”, a cura del professor Amedeo La Greca.
La pubblicazione, che ha richiesto vari anni di grande lavoro di ricerca sul territorio, è particolarmente ampia e – come è stato fatto notare da vari relatori, in primis dal Vescovo della Diocesi di Vallo della Lucania, S. E. Monsignor Ciro Miniero – viene a colmare un vuoto in campo editoriale e non solo, anche perché sarà certamente uno stimolo per future ricerche, studi, nuove opere. 




Per qualsiasi informazione sulla pubblicazione:

Centro di Promozione Culturale per il Cilento  

 

giovedì 29 marzo 2012

lo stupore

Senza dir niente a nessuno, e senza un preventivo di spesa, il mandorlo stanotte ha messo i fiori.
Nino Pedretti, Nel fuoco del mio paese

mercoledì 28 marzo 2012

I Concorso Nazionale di Narrativa e Poesia



MIEDO
Gli Occhi della Paura


Regolamento
1) L'associazione artistica e letteraria “Gli Occhi di Argo” bandisce la prima edizione del concorso nazionale di narrativa e poesia “MIEDO”, per racconti e poesie brevi che saranno pubblicati in un'antologia.
2) Il concorso è gratuito; il tema è la paura.
3) È possibile partecipare inviando opere fino al 31 maggio 2012.
4) Sono previste due sezioni: narrativa (brevi racconti noir, gialli, di terrore e horror -anche umoristici-) e poesia sull’argomento della paura e del dolore. Ogni partecipante può inviare un solo racconto o una sola poesia in tema (pena l’esclusione).
5) Per la categoria narrativa è possibile inviare un racconto della lunghezza massima di una cartella (1800 battute spazi inclusi). Per la categoria poesia è possibile inviare una poesia della lunghezza massima di 30 versi.
6) Le opere non devono essere già state pubblicate e l’autore ne dichiara la proprietà.
7) I lavori dovranno pervenire via email, all’indirizzo: occhidiargo@hotmail.it.  Devono essere accompagnati da una nota contenente i dati dell’autore: nome e cognome, indirizzo, e-mail, numero telefonico e una breve nota biografica. Per l’argomento trattato, si sconsiglia la partecipazione ai minori di 18 anni, ma, in caso contrario, il materiale dovrà essere accompagnato dalla liberatoria firmata da un genitore o da chi ne fa le veci.
8) La partecipazione al concorso costituisce automatica autorizzazione alla pubblicazione dei lavori inviati senza aver nulla a pretendere come diritto d’autore. I diritti rimangono comunque di proprietà dei singoli autori, i quali, partecipando, implicitamente dichiarano la paternità dell’opera inviata. La partecipazione vale inoltre come liberatoria per l’uso dei dati anagrafici ai fini del concorso stesso e per l’inserimento nella nostra mailing-list (da cui si potrà richiedere la rimozione in ogni momento).
9) Chiusa l’iscrizione, le opere saranno valutate da una Giuria il cui giudizio sarà insindacabile.
10) I lavori saranno pubblicati gratuitamente nell’antologia “MIEDO”.
Premi
È previsto un premio per ogni categoria:
1)  Poesia: al poeta vincitore nella sua sezione saranno riservate numero venti pagine nell’Antologia “MIEDO” nelle quali potrà inserire una sua nota biografica e sue poesie inedite ad argomento libero.
2) Narrativa: allo scrittore vincitore nella sua sezione saranno riservate numero venti pagine nell’Antologia “MIEDO” nelle quali potrà inserire una sua nota biografica e suoi racconti inediti ad argomento libero.

Tutti i partecipanti riceveranno personale comunicazione sugli esiti del concorso.
Per ulteriori informazioni preghiamo di contattare l’associazione via e-mail: occhidiargo@hotmail.itgliocchidiargo@gmail.com
Il concorso si concluderà nel Cilento in data di stabilirsi (presumibilmente a inizio agosto 2012) con la presentazione di “MIEDO”.
N.B.: Le opere inserite nei nostri Concorsi sono di proprietà esclusiva degli autori.
Gli Occhi di Argo non può essere considerata responsabile di eventuali plagi o illiceità commesse dagli autori e per il concetto delle opere pubblicate. Gli autori sono titolari dei diritti sulle loro opere, fatte salve le nostre pubblicazioni per le quali non potranno richiedere alcun compenso.



lunedì 26 marzo 2012