martedì 17 gennaio 2017

Torna "Giochiamo con i libri"!


Cosa ha in serbo la lettura per ognuno di noi?
Scopriamolo insieme!
Con un approccio olistico guidato,
Silvana Fasano
ci insegna a chiarire i messaggi reconditi 
che una lettura "apparentemente casuale" 
ci riserva.

Vi aspettiamo a
L'ARGOLIBRO
Mercoledì 18 gennaio alle ore 18:00

Partecipazione su prenotazione:
3292037317 - 3395876415

Contributo richiesto:
euro 7,00


L'ARGOLIBRO è ad Agropoli
in Viale Lazio 16
(zona sud, adiac. Via Salvo D'Acquisto,
nei pressi del Centro per l'Impiego)
Infoline: 3395876415

L'ARGOLIBRO:
facciamo sempre più largo ai buoni eventi!

sabato 14 gennaio 2017

Rita Parodi Pizzorno a “Caleidoscopio”


La poesia contemporanea sarà la protagonista dell'appuntamento settimanale sul sito Internet www.radiopnr.it.
Nel Caleidoscopio che andrà in onda alle ore 20,30 di domenica 15 gennaio, il conduttore Andrea Bobbio proporrà una scelta di poesie tratte dalle varie sezioni che compongono  la silloge "Un mondo intimo di poesia", edita nel 2015 dalla Serel International.
La poetessa e narratrice genovese Rita Parodi Pizzorno, autrice della raccolta e più volte ospite della trasmissione anche  nella veste di saggista,  leggerà e commenterà i testi, le cui "parole chiave sono malinconia, mare, memoria e tempo", come ha scritto Roberto Trovato nella prefazione al libro.
L'appuntamento è quindi fissato per domenica sera oppure, in replica, martedì 17 gennaio, sempre alle ore 20,30.

Nuova Radio Pieve - www.radiopnr.it (per l’ascolto cliccare sulla freccetta “Play” nella colonna a sinistra, in corrispondenza del nome del programma in onda).


Per contattare Andrea Bobbio: caleidoscopio07@libero.it

venerdì 13 gennaio 2017

"Lune dì Colture & Culture" con Maria Luisa Limongelli


LUNEDÌ 16 GENNAIO ORE 19:30

Lune dì
Colture & Culture
Assaggi di libri e prodotti biologici del nostro territorio.
Una degustazione
gratuita a L’ArgoLibro!

Ingresso su prenotazione.
Serata  a numero chiuso.

Prodotti biologici offerti
dall’Azienda Agricola “Cascio”
di Castelcivita (SA)

In collaborazione con
Royal Cooking
e
Anna Fiorentino

In questo incontro letture tratte da
“I MIEI PENSIERI
COME UN VOLO DI FARFALLE”
di Maria Luisa Limongelli


Info e prenotazioni:
3292037317 – 3395876415


giovedì 12 gennaio 2017

San Valentino: torna “14 febbraio 14 poesie”!


Anche quest’anno, per la Festa degli Innamorati, “Gli Occhi di Argo” vi propone di raccogliere come fiori le vostre Poesie d’Amore e di realizzare un piccolo libro da regalare, un florilegio di quattordici liriche da dedicare esclusivamente al vostro Amore.
Quattordici poesie o quattordici frasi dettate dal profondo del vostro cuore.
Realizzeremo per voi un prodotto artigianale, rilegato e interamente rifinito a mano, un libro a colori unico e preziosoesclusivo e personalizzato, da regalare per San Valentino.
Oltre le quattordici poesie sarà possibile inserire una lettera d’amore della lunghezza massima di 1800 caratteri spazi inclusi e se lo desiderate due foto o due disegni.
Il libretto sarà in formato A6, realizzato su carta pregiata color avorio. Sarà composto da 24 pagine interne a colori, sarà rilegato a mano
La copertina in eco pelle, in rosso ciliegia.
Per partecipare basta inviare  le 14 poesie (lunghezza massima: 14 versi ognuna) e facoltativamente la lettera e le due foto a occhidiargo@hotmail.it entro il 22 gennaio 2017.
Il costo per la realizzazione del libro è di 14,00 euro più spese di spedizione da effettuare tramite postepay al momento della prenotazione.

Per qualsiasi info: occhidiargo@hotmail.it

mercoledì 11 gennaio 2017

Umberto Grieco e "L'età di Francesco": le foto della presentazione

Sabato 7 gennaio l'Aula consiliare del Comune di Agropoli ha accolto la prima presentazione del saggio "L'età di Francesco - Gli albori della modernità" del professor Umberto Grieco, Edizioni L'ArgoLibro (qui trovate la pagina dedicata all'opera).
Un particolare ringraziamento va al Sindaco, Avvocato Franco Alfieri, al Vicesindaco, Dottor Adamo Coppola, all'Assessore alle Politiche per l'Identità Culturale, Francesco Crispino.
Oltre all'autore, hanno parlato dell'opera l'Avvocato Antonello Scuderi e il Dottor Gaetano Matricardi, Ispettore Scolastico Ministeriale Emerito.
Milena Esposito ha condotto la serata.
Un sentito ringraziamento va anche ai tanti presenti, intervenuti nonostante le pessime condizioni atmosferiche: ulteriore segno di affetto per l'autore, questo, e di interesse per un'opera sicuramente stimolante e ricca di spunti di riflessione, per meglio comprendere i cosiddetti "secoli bui", che in realtà sono stati tutt'altro che oscuri.
Ecco le foto della presentazione. Vi ricordiamo che "L'età di Francesco" è sempre in vendita presso la libreria indipendente L'ARGOLIBRO, ad Agropoli in Viale Lazio 16 (zona sud, adiacente Via Salvo D'Acquisto, nei pressi del Centro per l'Impiego; infoline 3395876415).

















martedì 10 gennaio 2017

Giuseppe Gavazzi e "Il grottesco del nuovo millennio" a L'ARGOLIBRO: le foto

Presso la libreria indipendente L'ARGOLIBRO ad Agropoli, la prima presentazione dell'anno dedicata ad una pubblicazione dell'omonima casa editrice ha visto protagonista il libro di Giuseppe Gavazzi "Il grottesco del nuovo millennio".
Qui trovate la pagina dedicata all'opera, mentre di seguito le foto dell'incontro che si è tenuto il 6 gennaio.
Un particolare ringraziamento va all'attrice Maria Cristina Orrico, che ha letto - da sola e insieme all'autore - alcuni brani scelti.
Vi ricordiamo che l'opera di Giuseppe Gavazzi è sempre in vendita presso la libreria indipendente/casa editrice L'ARGOLIBRO, ad Agropoli in Viale Lazio 16 (zona sud, adiacente Via S. D'Acquisto, infoline 3395876415).











giovedì 5 gennaio 2017

2017: partiamo con un Segnalibro spumeggiante!





(Cliccate sulle immagini per ingrandirle)

In questo numero trovate:
- le poesie di Rosy Pelle di Luna e Emilio Praga;
- i racconti di Elisabetta Mattioli e Pietro Rava;
- gli articoli di Annalisa Miceli e Anna Giordano;
- spazi dedicati alle pubblicazioni de L’ArgoLibro «I cieli di Gerusalemme» di Laura Vargiu, «La fidanzata di guerra» di Tommaso Mondelli, «Quindici anni» di Aradia Detoma e «Il grottesco del nuovo millennio» di Giuseppe Gavazzi.
- news sugli eventi di gennaio che si terranno presso la Libreria L’ArgoLibro (spazio web dedicato www.largolibro.blogspot.it) e in altri luoghi di Agropoli e di Roccadaspide (SA);
- informazioni per aderire ai concorsi aperti a coloro che vogliono essere pubblicati sul Segnalibro (clicca qui);
 …  e ancora curiosità, news, aforismi…

Vuoi offrire tantissima visibilità alle tue opere?
 e partecipa anche tu!

I nostri concorsi on line e cartacei ti aspettano, clicca sui nomi:


mercoledì 4 gennaio 2017

"L'età di Francesco" al Comune di Agropoli


Comune di Agropoli
Aula Consiliare

Sabato 7 gennaio - Ore 17:30
Presentazione
L’ETÀ DI FRANCESCO
Gli albori della modernità
di
Umberto Grieco
Edizioni L'ArgoLibro


Incontro a cura di 
Milena Esposito

Insieme all'autore, ne parleranno:

Dottor Gaetano Matricardi
Ispettore Scolastico Ministeriale Emerito

Dottor Antonello Scuderi
Avvocato


venerdì 30 dicembre 2016

I RACCONTI DI VENERdì - Elisabetta Mattioli



Il gufo ballerino

Goky il gufo si trovava con gli artigli conficcati nel ramo del pino, portava un pesante elmo in testa, teneva stretto sulla sinistra un pugnale dall’impugnatura argentata, ed indossava i calzari degni per un guerriero come lui. L’armatura grigia brillava sotto la luce di Regina Luna, tutt’attorno non si udivano molti suoni, solo il canto del vento, intonava una dolce melodia, ed era intervallato con la voce del nostro “eroe”. Goky doveva fare la guardia, ma lavorava in un modo particolare… russava rumorosamente, l’elmo ricadeva sopra agli occhi, coprendogli il volto. Invece di comportarsi nella maniera corretta, faceva l’esatto contrario. Apparteneva ad una famiglia prestigiosa, da secoli ogni membro era al servizio delle Divinità boschive, aveva ricevuto il compito dal genitore di difendere la Regina Luna dagli eventuali nemici, ma odiava quell’ingrata missione.
Goky nutriva ben altri interessi: la sua passione “segreta” era il ballo!
Il gufo “infingardo” si recava nel Bosco Danzereccio: in quel luogo organizzavano, dal giovedì alla domenica, meravigliose feste capitanate dai migliori Dj. Erano tutti famosi, si alternavano tra loro, ed una volta ogni tre mesi suonavano assieme dalle 21:15 fino al sorgere dell’alba. Si trattava di una serata sciccosissima, i partecipanti maschi vestivano abiti firmati, disegnati dagli stilisti più in voga del momento, mentre le femmine sfoggiavano capigliature di gran moda, alcune sembravano delle vere e proprie “sculture pelose”. Goky era super-vanitoso (peggio di una femmina pennuta).
Fino a quel momento non aveva mai perso nessuna serata, solo l’idea rischiava di farlo impazzire. Pensava di essere irresistibile, amava sentire gli occhi delle invitate sopra di sé, ma lungi da lui contrarre matrimonio; bramava di essere ammirato in tutto il suo favoloso splendore. Il motivo prediletto era:
Gufette mie belle, siete simili alle stelle, ma dovete solo guardare, se osaste toccare, rapidamente me ne dovrò andare.
Il finto guerriero era un amatore a “metà”, evitava di prendersi le responsabilità, sia dal punto di vista lavorativo che sentimentale. Voleva “mordere” la vita ogni giorno, cogliere l’attimo fuggente, senza pensare troppo al domani. Sentiva di essere “eternamente” giovane, ormai aveva raggiunto l’età della maturità emotiva, ma non pensava materialmente alla schiacciante anagrafe, avrebbe preferito restare un adolescente, frequentatore assiduo dei party.
In quella nottata stava sonnecchiando con il copricapo ferroso posizionato sopra le palpebre, dopo l’ennesima baldoria assieme ad improbabili amici. Tra loro si annoverava un essere speciale, si chiamava Misty, non apparteneva al mondo effimero del gufo, era una simpatica civetta, figlia del popolo, molto acculturata. I suoi genitori avevano lavorato tanto, pur di riuscire a racimolare il denaro necessario per gli studi, ma una volta giunta all’Università suo padre si ammalò di cuore, fu costretto a ridurre l’attività, così la civetta, si trovò un lavoro e  terminò gli studi, laureandosi in giurisprudenza con il massimo dei voti. Il giorno della discussione della tesi erano tutti presenti, compreso l’amico gufo, ma anche in quell’occasione arrivò in ritardo a causa della solita festa.
Si presentò in facoltà con l’alito ancora puzzolente di grappa al pino (mantenne il controllo e non ruttò). Fece una grama figura, però Misty gli voleva bene, perdonò il comportamento debosciato di Goky. Infine… in certe occasioni, con debito travestimento, vestiva i panni dell’amico e saliva in cima all’albero, faticando non poco mentre indossava la pesante armatura.
Il cosiddetto eroe si era ubriacato più di una volta, svolgere il suo compito sarebbe stato impossibile senza l’intervento della civetta, se fosse stato scoperto nessuno gli avrebbe risparmiato una bella lavata di capo. Suo padre Gufo Senior era un valente generale: non conosceva la natura del figlio, lo credeva l’esatto opposto; se avesse immaginato una realtà diversa gli sarebbe venuto un colpo, ma a Goky non passava per la testa di rischiare di essere “beccato”, continuava con tranquillità il tran tran quotidiano.
In quel preciso istante si stava chiedendo perché Misty non si era ancora presentata all’appuntamento, era troppo stanco e doveva andare a letto. Improvvisamente comparve suo padre, capitò l’incubo peggiore in assoluto… essere colto in flagrante! Gli urlò nelle orecchie, spiattellandogli in faccia tutte le emozioni del momento, terminò con un’ atroce confessione: gli svelò che Misty era morta, uccisa per sbaglio da un cacciatore. Goky tremò come una foglia, si fece ripetere le ultime frasi, non voleva crederci, gli sembrava un incubo, ma fu costretto ad accettare la terribile verità. Pianse come mai nella vita, il giorno del funerale si presentò in orario, giurò a se stesso di cambiare.
Goky rispettò il patto, riuscì a laurearsi e faticosamente diventò un giudice. Quando prestò giuramento, lo dedicò alla coraggiosa amica, piangendo per l’ultima volta.


Elisabetta Mattioli sa trattare temi “leggeri” e temi più impegnativi, anche nel contesto di un unico racconto. La sua scrittura si fa strumento efficace e multiforme, grazie alla quale siamo proiettati in “mondi paralleli” eppure vicini, probabili. osì comprendiamo meglio, grazie all’arte della parola scritta, il “multiforme” che fa parte di ognuno di noi.
I personaggi di Elisabetta Mattioli possono essere “letti” come altrettante emozioni, sentimenti che albergano in ognuno di noi. Tra aspettative e delusioni, tra rigidità e lassismo, tra speranze e delusioni, spesso c’è lo stridore delle contraddizioni, dei passi falsi che – sempre – precedono l’acquisizione delle consapevolezze.

Per contattare l’autrice:  elyamatty@gmail.com

Della stessa autrice: L’atollo

Scrivi racconti brevi? Questo è il concorso giusto per te. Leggi il bando del concorso

Per le tue poesie c'è Lunedì Poesia


martedì 27 dicembre 2016

Giuseppe Gavazzi a "L'ArgoLibro"


Giuseppe Gavazzi conosce il valore della parola e perciò la rispetta.
Ne coglie il significato profondo e “lo pone” al lettore con la maestria di chi da tempo attraversa i territori dell’ “umano agire” illuminandoli con – l’efficacissimo! – strumento dell’arte.

Giuseppe Gavazzi
IL GROTTESCO DEL NUOVO MILLENNIO
Racconti e testi teatrali

Edizioni L’ArgoLibro

Letture di brani scelti
a cura di
MARIA CRISTINA ORRICO

Presentazione

Venerdì 6 gennaio - Ore 18:00

Vi aspettiamo a
L’ARGOLIBRO
Ad Agropoli in Viale Lazio 16
Zona sud, adiacente Via Salvo D’Acquisto,
nei pressi del Centro per l’Impiego

Infoline: 3395876415

lunedì 26 dicembre 2016

Rosa Cianciulli a "Storie di Sera al Serenella"


Rassegna
STORIE DI SERA AL SERENELLA

Mercoledì 28 dicembre ore 18:30

Presentazione Del Catalogo
INTROSPEZIONI.
TRA SEGNO E SOGNO
di
Rosa Cianciulli

Edizioni L’ArgoLibro

Una preziosa occasione per conoscere meglio
una grande artista agropolese



Bar Serenella
Lungomare San Marco
Agropoli, Salerno


Ingresso libero

domenica 25 dicembre 2016

Auguri!



Natale è un flauto d’alba, un fervore di radici
che in nome tuo sprigionano acuti ultrasuono.
Anche le stelle ascoltano, gli azzurrognoli soli
in eterno ubriachi di pura solitudine.

Perché questo Tu sei, piccolo Dio che nasci
e muori e poi rinasci sul cielo delle foglie:
una voce che smuove e turba anche il cristallo,
il mare, il sasso, il nulla inconsapevole.

(Maria Luisa Spaziani)


Auguri di cuore da “L’ArgoLibro” e “Gli Occhi di Argo

venerdì 23 dicembre 2016

"LIBRO LIBERA TUTTI": grazie di cuore!

“Con L'ARGOLIBRO abbiamo festeggiato, con “LIBRO LIBERA TUTTI” ad Agropoli in piazza, l'ottimo successo editoriale di questo anno e siamo stati lieti di annunciarvi delle previsioni splendide per il prossimo: tantissimi nuovi libri sono in arrivo! Tra i nostri autori amici fervono idee e progetti per nuovi libri L'ARGOLIBRO. 
Ve lo diciamo con una battuta di spirito: abbiamo risolto il problema dei sogni nel cassetto, abbiamo dato fuoco al comodino! 
La nostra casa editrice ha all'attivo più di cento pubblicazioni e attualmente dà lavoro a correttori di bozze, grafici e tipografie locali. Noi partiamo dalla nostra terra con i nostri conterranei e promuoviamo le eccellenze del territorio. 
Noi cresciamo insieme.
Crediamo nel gruppo e nel consorzio umano.

Abbiamo una libreria e casa editrice in Viale Lazio ad Agropoli. La libreria L'ARGOLIBRO dà nuova vita ai vecchi libri che entrano per pochi centesimi in nuove case e raggiungono il cuore di nuovi lettori, noi non crediamo nel business del libro, no, noi puntiamo sulla “vendetta” della cultura autentica. Vendiamo libri nuovi che sanno fare la differenza, da noi è sempre possibile ordinare qualsivoglia libro. Tra i nostri scaffali quelli più forniti sono quelli dell'editoria locale e delle pubblicazioni dedicate all'infanzia. Da qui bisogna partire: dai nostri luoghi e dai nostri figli. Chi vive L'ARGOLIBRO sa fare la differenza.
A L'ARGOLIBRO si respira aria di festa 365 giorni l'anno. Con mostre, manifestazioni d'arte e spettacolo, presentazioni.
Se desiderate pubblicare un vostro libro non esitate a contattarci a largolibro@gmail.com o veniteci a trovare: un gruppo di esperti sarà sempre disponibile. L'ARGOLIBRO conviene.
Scegliere un libro L'ARGOLIBRO vuol dire realizzare un sogno collettivo. Della nostra collettività. Significa fare la differenza, resistere alle leggi di un mercato che ci vuole omologati.


GRAZIE DI CUORE agli scrittori, ai poeti, ai musicisti, ai pittori, ai cantanti, agli attori, a tutti gli artisti che domenica 18 dicembre hanno partecipato, in Piazza Vittorio Veneto ad Agropoli, alla seconda edizione di “LIBRO LIBERA TUTTI”, manifestazione promossa dalla libreria indipendente/casa editrice L’ARGOLIBRO e patrocinata dal Comune di Agropoli. Ha condotto la serata Caterina Salerno.