martedì 31 dicembre 2013

Buon 2014!







Quanti di noi sarebbero naufraghi senza speranza in una notte atlantica, senza le voci che si levano e ci chiamano dai libri.
Guido Ceronetti

Auguri di cuore a tutti dall’Associazione “Gli Occhi di Argo”, dalla casa editrice “L’ArgoLibro” e dalla Libreria “L’ArgoLibro”.

Che sia un 2014 colmo di gioie e di sorrisi, di nuove consapevolezze e di necessarie illuminazioni, di letture che arricchiscono e di arte da condividere.


Auguri!

sabato 28 dicembre 2013

Le Pagine del Natale



Autori Vari
Titolo: Le Pagine del Natale
Editore: Gli Occhi di Argo
Anno di pubblicazione: 2013
Numero pagine:72
Copertina: a colori, cartoncino rigido brossurato
Disegni interni di Milly Chiarelli
Formato: 14,5x21
Progetto grafico: MITO graficamito@gmail.com
Codice ISBN 978-88-97421-46-7
Prezzo di copertina euro 10,00
Spese di spedizione euro 3,63 (raccomandata postale)
Per info e ordini: 
occhidiargo@hotmail.it

L’Associazione Artistico-letteraria “Gli Occhi di Argo ha festeggiato il Natale 2013 con un’antologia particolarmente preziosa, ricca di poesie e racconti di autori che hanno aderito da tutt’Italia.
Come è stato sottolineato nell’introduzione curata dalla Redazione, forse lo spirito più autentico del Natale è quello legato al senso di ri-nascita, di nuova possibilità sempre offerta a tutti noi. 
Gli artisti partecipanti “fanno vedere” questo spirito ai lettori, e lo fanno da vari punti di vista; le poesie e i racconti si colorano di luci, drammi, rabbie, delusioni, illuminazioni, speranze, certezze e tanto altro ancora.
la banalità non alberga mai, tra queste pagine, al contrario viene sempre offerta un’occasione di riflessione molto intensa, intono alla festività natalizia. I bei disegni di Milly Chiarelli e alcune massime legate al Natale impreziosiscono ulteriormente questa iniziativa, alla quale hanno partecipato gli artisti Danila Oppio, Davide Pizzi, Marco De Maria, Marisa Aneghini, Lucia Griffo, Enzo Gaia, Giovanni Altieri, Amelia Baldaro, Giuseppe Grangetto, Stefania Pagano, Flavia Rolli, Monica Fiorentino, Laura Crippa, Sara Quero, Giuseppe Milite, Fabrizio Corselli, Carla de Falco, Laura Traverso, Rosanna Fontana, Umberto Schioppo, Francesca Casagrande, Gianni Lollo, Sandra Ludovici, Matteo Deraco, Paola Verga, Anna Maria Guerriero, Eufemia Griffo, Elisabetta Mattioli, Marco Bertoli, Mariella Cardinale, Aurora Cantini, Osvaldo Crotti, Gianni Martinetti, Angelo Rosselli, Pietro Maroncelli, Patrizia Chini, Elena Coppi, Carlo Bramanti.





giovedì 26 dicembre 2013

3 STRONZE VINCITRICI

Ecco i nomi degli autori inseriti nell’Antologia 2013:
Roberta Todisco, Gianni Martinetti, Anna Barbato, Ermanno Crescenzi, Giuseppe Milite, Giacinto Panella, Michele Vaccaro, Vito Rizzo, Mauro Pietrini, Giuseppe Acciaro, Riccardo Carli Ballola, Cristina Maria Cristina, Roberto Gianolio, Roberto Sabatini, Rosanna Fontana, Frascati 11, Riccardo Pulcini, Cristina Prina, Citroglicerina, Paola Verga, Daniele De Stefano, Maria Elisa Ferrara, Aly, Alberto Pisapia, Pablo 62, Pietro Moretti, Fabrizio Fontana, Laura Mauro.
IL CIELO IN UNA STRONZA!
27 dicembre 2013 ore 18:00 a L'ArgoLibro



Ma quali attori leggeranno “Le Stronze”?
Ci sarà Vito Rizzo?  E Milly Chiarelli? Sonia Ruggiero farà pure quest’anno la Stronza con Pino Imperatore o a farla sarà Caterina Salerno? Farà la Stronza pure Giovanna Chirico? Roberta Todisco e Cristina Maria Cristina faranno le Stronze con Maria Cristina Orrico? Ed Enrico Giuliano? C’è chi dice che quest’anno la Demko mancherà, c’è chi ritiene che senza Elisabetta La Stronza non si può fa’. Ma sarà vero che Antonella Nigro leggerà con il raffreddore e che Maria Cavaliere sarà Stronza pure lei?
Sarà vero che in palio ci sono buoni vacanza? Casa Vacanze Campanina, Agriturismo San Francesco Bed &Breakfast Marlè hanno messo a disposizione la loro ospitalità?
Chi saranno i finalisti di questa sesta edizione?
Saranno bravi scrittori? Saranno intenditori di storie d’amore e di disamore?
I loro nomi saranno questi?
Giacinto Panella
Rosanna Fontana
Ermanno Crescenzi
Roberto Sabatini
Riccardo Pulcini
Citroglicerina
Roberta Todisco
Mauro Pietrini
Laura Mauro
Cristina Maria Cristina
Chi saranno i vincitori?
C’è chi sostiene che i racconti di quest’anno siano i più belli, c’è chi dice che i Viticoltori Marino saranno insieme a tutte le Stronze!
Una cosa sola si sa con certezza: l’appuntamento per il SESTO CONCORSO IL CIELO IN UNA STRONZA si terrà domani (27/12/’13) alle ore 18:00 alla Nuova Libreria L’ArgoLibro in Viale Lazio, 16 ad Agropoli (SA) (adiacenza Via Salvo D’Acquisto nei pressi del Centro per l’Impiego)-.
Chi non viene?






martedì 24 dicembre 2013

Buon Natale!



Che cos'è il Natale? È tenerezza per il passato, 
coraggio per il presente, speranza per il futuro. 
È il fervido auspicio che ogni tazza possa strabordare di benedizioni eterne, 
e che ogni strada possa portare alla pace.
(Agnes M. Pahro)


Auguri di cuore da “Gli Occhi di Argo” e “L’ArgoLibro”!

sabato 21 dicembre 2013

Con passo incerto (lo spirito del natale)



Con passo lieve e un poco incerto avanza,
lento, appesantito dagli anni e dai ricordi
Si china a raccogliere spiccioli di desideri,
fruga negli angoli in cerca di sogni addormentati,
abbraccia  vecchi infreddoliti ed anime in cammino.
Guarda, attonito, l’indifferenza
stupito forse che ancora, dopo tanto, nessuno abbia imparato
a tendere la mano per offrire e non per chiedere,
il gesto identico, persino al proprio animo è frainteso.
Rammaricato, poi, che un bimbo nasca ancora e sempre,
per dire al mondo che l’amore esiste e al mondo,
dissoluto, non importi un cazzo
né dell’amore né di chi lo salva.
Noi siamo ancora qui, soli tra la gente,
perennemente in cerca di felicità,
abbindolati da luci e da colori;
Qui, in disumana attesa di scampoli di vita
senza sapersi mai accontentare
del poco o molto che in fondo ruota intorno,
le mani ancora afferrano con nostalgia
quello che era ieri e non è più
difficile è adattarsi alla sconfitta.
Con passo incerto avanza lento
e nel silenzio d’ogni verità perduta,
sorride.

Lella Amelotti

venerdì 20 dicembre 2013

Bruno Mautone a "L'Incantesimo del Libro"!

Venerdì 20 dicembre, alle ore 17,00 presso la LIBRERIA L'ARGOLIBRO (Viale Lazio 16, adiacente Via Salvo D'Acquisto, nei pressi del Centro per l'Impiego) ad Agropoli, vi aspettiamo per un nuovo incontro con l'avvocato Bruno Mautone e il suo saggio "Rino Gaetano. La tragica scomparsa di un eroe", che sta riscuotendo moltissimi consensi in tutt'Italia.
Insieme all'autore, interverranno il dottor Emilio Malandrino e l'On. Prof. Guido Milanese.



Ecco tutti gli appuntamenti della Rassegna
(clicca sull'immagine per ingrandirla)



giovedì 19 dicembre 2013

L'Incantesimo del LIbro II Edizione: ecco gli appuntamenti

Parte la seconda edizione della Rassegna "L'Incantesimo del Libro", che porterà ad Agropoli autori molto interessanti provenienti da tutt'Italia. Libri di narrativa, poesia, saggistica, e poi mostre fotografiche, reading, spettacoli per bambini: dal 19 al 29 dicembre vi aspettiamo presso la Libreria L'ARGOLIBRO in Viale Lazio 16 (adiacente Via Salvo D'Acquisto). 
Per maggiori info: 3395876415 - largolibro@gmail.com




martedì 17 dicembre 2013

Parte "L'Incantesimo del Libro"!



Libri interessanti, autori provenienti da tutt'Italia, performance artistiche, spettacoli per bambini, proiezioni, reading, interviste... "L'Incantesimo del Libro" è tutto questo e molto altro!
Vi aspettiamo da giovedì 19 dicembre presso la Libreria L'ArgoLibro ad Agropoli (SA), Via Lazio 16 (adiacente Via Salvo D'acquisto): un luogo piacevole e stimolante, perfetta cornice per la Rassegna giunta alla seconda edizione. 

per leggere il programma completo

sabato 14 dicembre 2013

Il Cielo in una... Stronza: l'Antologia!



Autori Vari
Titolo: Il Cielo in una… Stronza
Editore: Gli Occhi di Argo
Anno di pubblicazione: 2013
Numero pagine:64
Copertina: a colori, cartoncino rigido brossurato
Disegni interni di Rosita Lavorgna
Formato: 14,5x21
Progetto grafico: MITO graficamito@gmail.com
Codice ISBN 978-88-97421-45-0
Prezzo di copertina euro 10,00
Spese di spedizione euro 3,63 (raccomandata postale)
Per info e ordini: occhidiargo@hotmail.it

È ormai una tradizione consolidata, il concorso “Il Cielo in una… Stronza”, arrivato alla sesta edizione e sempre atteso con molto interesse e curiosità da tantissimi autori e lettori in tutt’Italia.
Una tradizione che “ci fa rendere conto” sempre più del grande valore dell’umorismo nel saper disinnescare e meglio comprendere le conflittualità all’interno della coppia.
I micro-racconti (in massimo milleottocento battute spazi inclusi) sono molto più di una lettura piacevole: sono un’ottima occasione di meditazione che va condivisa, sempre ricordando la necessità di guardare oltre il luogo comune (qualsiasi esso sia!).
In sei anni sono arrivati in redazione migliaia di racconti, i migliori sono entrati nelle antologie cartacee che l’Associazione “Gli Occhi di Argo” cura sempre nei minimi particolari.
Tra gli altri, ringraziamo il poeta Davide Benincasa per la splendida poesia che introduce i racconti e la pittrice Rosita Lavorgna per i disegni che colgono al meglio i tratti leggeri e densi del sentimento amoroso.
Ecco i nomi degli autori inseriti nell’Antologia 2013: Roberta Todisco, Gianni Martinetti, Anna Barbato, Ermanno Crescenzi, Giuseppe Milite, Giacinto Panella, Michele Vaccaro, Vito Rizzo, Mauro Pietrini, Giuseppe Acciaro, Riccardo Carli Ballola, Cristina Maria Cristina, Roberto Gianolio, Roberto Sabatini, Rosanna Fontana, Frascati 11, Riccardo Pulcini, Cristina Prina, Citroglicerina, Paola Verga, Daniele De Stefano, Maria Elisa Ferrara, Aly, Alberto Pisapia, Pablo 62, Pietro Moretti, Fabrizio Fontana, Laura Mauro.

A loro, ma anche a tutti i partecipanti non inseriti, va un sentito ringraziamento per aver offerto una preziosa occasione per sorridere e per riflettere.

venerdì 13 dicembre 2013

I RACCONTI DI VENER dì - Monica Fiorentino



Hermes

Autrice: Monica Fiorentino

(tratto da _larondinedalbeccodicarta)

Lettera 21. “Ascolta questa!... dai, questa è bellissima!” si rivolse il giovane  in direzione del suo cagnone, ruotando sul pavimento, seduto fra quel caos indescrivibile che era l’appartamento dove abitavano. Adorava quei momenti di notte, quando il buio copriva di silenzio ovattato ogni cosa e il rumore sordo dei mortai in lontananza, finalmente sembrava trovare tregua. Una finta sosta che sapeva dello stesso sapore della pace. Un pizzico ancora alla corda della sua chitarra e il fedele Akira a trotterellare al suo fianco, per godersi quei momenti di gioia serena. A piedi scalzi, il torso nudo, con addosso solo i pantaloni della mimetica, Hermes ridiventava un bambino ad imbracciare quella sua chitarra, fra il disordine delle bottiglie vuote sparse a caso, la confusione delle matite spuntate e i suoi haiku scritti col blu. Le sue amate poesie che lui adattava a far divenire canzoni. Una carezza ad Akira, che sul muso l’amava. Troppo tarda l’ora, troppo silenzio, le altre anime delle umane genti addormentate di cui bisognava rispettare il sonno, e le corde a tacere. “Bisogna far silenzio adesso!” sussurrò il giovane al compagno dal pelo color miele, posando la sua musica nuda. Hermes adorava la notte come la pace, che sembrava non dover mai venire. E lasciando lo strumento prese a contemplare fuori dalla finestra le lunghe spighe di grano a gongolare sotto i riverberi della luna alta in cielo, riempiendosene gli occhi, i suoi begli occhi viola che da tempo non si vestivano d’altro che di orrore e morte, fermo immagini di mitraglie e ferro, pelle squarciata come stoffa da rammendo. Chissà se quelle estati di papaveri e girasoli, trascorse a correre sulle pietre arse dal sole sarebbero mai tornate, così come le cicale e le libellule ad annunciare coi tuoni la festa della pioggia, a portare nuova vita fra i campi e odore di buono nei granai. Oro / figli di un temporale / i girasoli segnò il suo ultimo haiku, lasciando l’inchiostro ad asciugare sulla carta. Una carezza fugace sul testone di Akira e il giovane s’infilò con una sola falcata sotto la doccia, pensando a quanto, quella guerra gli stesse succhiando via il sangue e le energie nell’impermanenza dei giorni: sui volti di quelle donne a morire, le loro urla, le suppliche agonizzanti, le preghiere spiegate al vento con nastri di rose, nei loro grembi scuoiati, avvizziti di fame e miseria, fra le loro gambe dove venivano alla luce creature partorite nel fango di pantani maleodoranti, misti a putride membra di corpi arsi vivi, sorrette dai loro uomini dalle dita ancora sporche di brandelli di cervella, sopra lacrime d’aborti di fantasia e carne.
Di colpo una zampata di Akira alla porta chiusa del bagno lo riportò ancora una volta alla realtà, facendolo trasalire, e sorridendo per quel suo affetto sincero, sentimento puro a prescindere, azionò veloce la manopola dell’acqua, stringendo i denti, nel lasciare che quel gettito fungesse d’assoluzione sul suo viso, e scorresse limpido lungo la sua schiena a dilavare quei due solchi di rosei graffi crudi, scavati, laddove erano state le sue ali. Vuoto. Sottopelle, non aveva più risposte, il resto lo avrebbe chiesto alla polvere…


La magistrale bravura di Monica Fiorentino riesce a cogliere tutto l’orrore della guerra scrivendone con toni che non urlano, non vogliono deliberatamente impressionare il lettore, e proprio questo li rende ancora più notevoli, autorevoli nel denunciare l’immensa stupidità della rabbia che esplode in cieca distruzione. Una stupidità di cui continuiamo a non essere consapevoli, a livello collettivo.
Una chitarra, un cane amico, una doccia: pochi elementi a costruire una storia di “ordinaria quiete”  che si oppone all’orrore, facendo rendere conto – per come efficacemente è presentata – della possibilità e della necessità di una scelta consapevole.
Monica Fiorentino, non a caso, cala una figura mitologica nella nostra quotidianità: così ci trasmette (anche) il messaggio che, oggi come infinito tempo fa, il mondo non cambia, se non cambiano le coscienze personali e collettive.

Della stessa autrice: Ludovico l’usignolo blu

Per contattare l’autrice: angelo.dicarta@libero.it


Scrivi racconti brevi? Questo è il concorso giusto per te. Leggi il bando del concorso

Per le tue poesie c’è Lunedì Poesia


giovedì 12 dicembre 2013

Concorso Fuliggine: i risultati del concorso



Ecco i risultati del Concorso Fuliggine, dedicato all’affascinante tema della Maschera.
Gli autori qui elencati saranno inseriti gratuitamente nell’Antologia che stiamo realizzando, e che, oltre alle sezioni dedicate alla Poesia e alla Fotografia, presenterà i prestigiosi saggi – scritti appositamente per l’opera – dello Storico e Archeologo Antonio Capano, della Dottoressa in Filosofia Luciana Capo e del Critico d’arte Antonella Nigro.
A presto con le nuove news!

Sezione Poesia:

Cristina Biasoli
Monica Fiorentino
Maria Antonietta Filippini
Manuel Paolino
Angela Ambrosini
Carla de Falco
Marco B. Cosma Vinci
Assunta Spedicato
Tommaso Mondelli
Sandra Ludovici
Eufemia Griffo
Lucia Griffo
Paola Verga
Marilina Di Domenico
Lia Deva Sundari Lo Bue
Iolanda Stellato
Antonella Riccardi
Angelo Rosselli
Simone Censi
Gabriella Pison
Francesco Billeci
Annamaria Perrotta
Francesca Currieri
Angelo Barreca  
Roberto Gianolio
Laura Vargiu
Massimo Baldi
Elisa Rigonelli
Patrizia Cantarella
Giacomo Ferrari 
Anna Maria Guerriero 
Giovanni Montini
Danila Oppio

Sezione Fotografia:

Maria Basilicata
Assunta Spedicato
Salvatore Barile
Maria Bonaria Maccioni


mercoledì 11 dicembre 2013

Bruno Mautone a "L'Incantesimo del Libro"

Rassegna
L’Incantesimo del Libro
II Edizione

BrunoMautone
Rino Gaetano: la tragica scomparsa di un eroe
Edizioni L’ArgoLibro



Venerdì 20 dicembre 2013 – ore 17,00
Libreria L’ArgoLibro
Via Lazio, 16 – Agropoli (Salerno)
Infoline 3395876415


Dopo moltissime presentazioni in tutt’Italia,
Bruno Mautone ripresenta ad Agropoli
il saggio che sta avendo sempre più successo e riscontri positivi.
Interverranno, oltre all’autore,
l’on. Prof. Guido Milanese e il dottor Emilio Malandrino.

per tutte le info sull’opera.


lunedì 9 dicembre 2013

"Libriamoci" riprende con Anna Giordano

Gli Occhi di Argo
vi invita a
Libriamoci

Venerdì 17 gennaio 2014 – ore 16,30

Libreria L’ArgoLibro
Via Lazio, 16 – Agropoli (SA)

Riprendono gli appuntamenti mensili fissi con “Libriamoci”,
spostati presso la Libreria L’ArgoLibro:
si terranno il terzo venerdì di ogni mese.
Come sempre, si tratta di appuntamenti artistici e culturali
particolarmente interessanti e stimolanti,
di volta in volta proposti e curati da vari studiosi e artisti.

La luce del libro
A cura della professoressa Anna Giordano




Il libro scelto per questo incontro è
Molto rumore per nulla
di William Shakespeare

La tematica sarà la Finzione

Per qualsiasi info:

3395876415

domenica 8 dicembre 2013

La Libreria L'ArgoLibro è sempre "work in progress"!

Inaugurata ad Agropoli (SA) domenica 1 dicembre, la Libreria L'ArgoLibro è già "luogo da vivere" per tanti amici e simpatizzanti che ci hanno fatto visita. Tante le iniziative previste per grandi e bambini, tantissimi libri a disposizione da sfogliare, scambiare, noleggiare... 
La lettura ha un valore immenso, leggere consapevolmente è essenziale. 
Venite anche voi a farci visita in questo luogo "work in progress" che vive di arte, passione, cultura, incontri.
Vi aspettiamo tutti i giorni in Via Lazio 16 (zona Sud di Agropoli, adiacente a Via Salvo D'Acquisto), dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 16,30 alle 20,30.














mercoledì 4 dicembre 2013

Verso il Natale con il Segnalibro de "Gli Occhi di Argo"!






Questo mese: 

- poesie di Denise Pietrella, Maria Grazia Lupetti e Vito Rizzo; racconto di Pietro Rava; articoli di Eufemia Griffo e Annalisa Miceli;
- spazi dedicati alle pubblicazioni di Tommaso Mondelli («Settimane bianche e crociere a costo zero»), Silvia Mentasti e Marco Durpetti («Soli come il sole»), Christina Caflisch («Il cubo di marzapane»), Boris Vento («Una vita, un amore»),  Giovanni Minio («Padri separati»);
- news sui primi eventi di dicembre che si terranno presso la Libreria L’ArgoLibro ad Agropoli, Salerno (spazio web dedicato www.largolibro.blogspot.it);
- informazioni per aderire ai concorsi aperti a coloro che vogliono essere pubblicati sul Segnalibro;

... e tante altre curiosità!

Vuoi partecipare al primo Segnalibro del nuovo anno?